Benvenuti nel sito dell'Alleanza

L’Alleanza nasce grazie alla volontà di alcune associazioni già presenti sul territorio con il desiderio di lavorare in rete per la protezione e valorizzazione del territorio e della biodiversità. L'Alleanza promuove attivamente nel Sottoceneri (parte svizzera della PCA - Priority Conservation Area H1) la tutela della natura, del paesaggio e del territorio attraverso la promozione e la realizzazione di progetti concreti, l’informazione, la sensibilizzazione, lo sviluppo e il consolidamento di una rete di partner attivi nel settore. Inoltre, l’Associazione può promuovere progetti e collaborazioni anche nella parte italiana dell’area H1. I progetti scelti si basano sul Piano d'Azione, uno strumento che permette di identificare le priorità e i progetti in linea con i nostri obiettivi.
Gli esempi presenti in tutto il mondo ci hanno mostrato che simili alleanze, che prendono forme differenti in diverse parti del pianeta, hanno comunque la capacità di moltiplicare i risultati rispetto agli sforzi immessi per la loro costituzione e di avviare collaborazioni virtuose e processi innovativi che hanno risultati positivi e concreti sul territorio in cui operano.

Con il sostegno delle Fondazioni

Donazioni

Regala un futuro alla natura del Sottoceneri...
Con un contributo, anche minimo, puoi fare tanto e aiutarci a proteggere il nostro territorio.

Per le tue donazioni:

Alternative Bank Schweiz AG
4601 Olten
Conto  46-110-7
IBAN: CH68 0839 0033 6962 1000 7
Intestatario del Conto: Alleanza Territorio e Biodiversità

Grazie di cuore per il tuo sostegno!

 

 

Oggi l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha pubblicato un rapporto di...

"Niente è cambiato" cinque anni dopo il lancio della Strategia Biodiversità...

Due coppie hanno nidificato nell'area della chiesa di Sant'Antonio. C'è chi si...

Siete tutti invitati a partecipare! Passeremo insieme una giornata all'insegna...

Ogni anno nell'orto del centro ProSpecieRara a San Pietro di Stabio vengono...

Progetto del mese

Nuove radure sul Poncione di Arzo. La seconda fase dei lavori, promossi dalla Società Cacciatori del Mendrisiotto e WWF, è iniziata a dicembre 2016, con l’avvio degli interventi nel comparto di Scargnora. I lavori, dureranno tre anni e prevedono il recupero di una vasta radura, il contenimento dei rovi e degli arbusti, la strutturazione dei margini boschivi e il taglio di alcuni alberi.
Qui potete trovare più info sul progetto.

Persone
- Silvia Bernasconi biologa
- Roberto Buffi ing.forestale
- Maria Invernizzi, resp. prog. Terra Viva 
- Marco Martucci docente e divulgatore
- Nicola Petrini ing.forestale